Le chiavi dell’amicizia al prof. Franco Cervelli

Grande convivio di gala per l’Unione Imprese Storiche Italiane, presso Palazzo Incontri a Firenze. Una serata presieduta dal Presidente, Eugenio Alphandery, che ha coinciso con la consegna de “La Chiave dell’Amicizia” 2014. Un riconoscimento attribuito al professor Franco Cervelli, 64 anni, pisano, dirigente di ricerca dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) e docente dell’Università di Pisa, attualmente impegnato in un progetto volto all’individuazione della cosiddetta materia oscura emersa dal Big Bang.  ”Sono lieto di ricevere questo importante riconoscimento dalla Unione Imprese Storiche Italiane – ha detto Franco Cervelli nel suo discorso di ringraziamento – Il fisico, così come l’imprenditore, vive di conoscenza, di previsione, di sperimentazione manuale, ed è sempre attraversato dalla tensione di migliorare il proprio sapere, i propri traguardi. Da giovani si ha la curiosità che ci dà forza e motivazioni, che ci fa sognare, che ci mette al centro dell’universo, che ci illude di poter comprendere tutto, di poter giungere a tutto – ha continuato il fisico nucleare – Poi subentra la meraviglia, la constatazione che siamo solo una piccolissima parte dell’universo, e che forse abbiamo tutti peccato di antropocentrismo. Come fisico impegnato da decenni nello studio del Big Bang, devo ammettere che nonostante gli sforzi e le ricerche, siamo arrivati al punto di conoscere ancora troppo poco dell’energia presente dell’universo, delle galassie, per non parlare della materia oscura che si è originata dopo il Big Bang e che ancora non riusciamo a individuare. Il lato positivo di tutto questo è che le nuove generazioni avranno molto da lavorare su questi temi.” Nel corso della serata è stato consegnato alla storica dell’arte Cristina Acidini e al consigliere regionale Eugenio Giani lo “Skill Order”, riconoscimento costituito da un martelletto quale simbolico significato di perizia.

Antonio Degl’Innocenti

 

 

WordPress Appliance - Powered by TurnKey Linux